Friggitrice ad aria

Cos’è, come funziona e quale scegliere

Le fritture di ogni genere sono sempre molto desiderate da tutti, però per un fattore principalmente di salute abbiamo spesso evitato di prepararle.

Al giorno d’oggi esistono delle alternative alle tradizionali friggitrici, rivoluzionando il mondo della cucina e permettendoci di gustarci i fritti più spesso e senza impestare tutta la casa con l’odore caratteristico della frittura.

Utilizzando una friggitrice ad aria potremo preparare dei fritti buonissimi, croccanti fuori e morbidi dentro senza incidere in modo considerevole sul nostro colesterolo.

In questa guida dettagliata andremo ad analizzare queste nuove friggitrici ad aria, cosa sono, come funzionano e come scegliere la più adatta per le nostre esigenze.

Come funziona la friggitrice ad aria?

In una friggitrice tradizionale, l’olio bollente fa da vettore di calore e permette ai fritti di cuocersi, in quella ad aria invcece, il vettore di calore è l’aria stessa, che posta all’interno di una camera apposita e fatta circolare continuamente permette la cottura degli alimenti in modo uniforme e senza l’utilizzo dell’olio, raggiungendo temperature intorno ai 200°.

Con questa tipologia di cottura le proprietà degli alimenti non vengono intaccati, sfornando dei fritti molto buoni, morbidi dentro e croccanti fuori.

cottura di patatine fritte senza olio
Cottura di patatine fritte senza olio

Un piccolo neo delle friggitrici ad aria è il consumo energetivo, infatti il consumo media va da 800 a 2000 watt.

Questo innovativo metodo di cottura permette di mangiare alimenti gustosi senza eccedere troppo nei grassi.

Un’altra cosa molto importante è che al momento della cottura non impregneremo le mura di casa con l’odore di fritto, come quando si utilizza il metodo tradizionale.

La manutenzione e la pulizia delle friggitrici ad aria è molto semplice e non richiede molto tempo, inoltre con questa tipologia di cottura è possibile cucinare oltre che i fritti anche tanti altri alimenti, come ad esempio la pizza.

Friggendo usando questa nuova metodica si risparmia una considerevole quantità di olio e il nostro organismo sicuramente ci ringrazierà per non appesantirlo troppo con dei cibi fritti  pieni di olio, così facendo riusciremo a gustarci un gustoso manicaretto senza sentirci troppo in colpa.

Nel caso in cui non si possa fare a meno dell’olio c’è la possibilità di dare una spennellata o condire l’alimento subito dopo la cottura, oppure potremo introdurre un cucchiaio di olio all’interno dell’apposito alloggio della friggitrice ad aria.

Un’ultima cosa davvero molto utile friggendo con questo elettrodomestico innovativo è il fatto di evitare possibili schizzi di olio bollente sulla nostra pelle o sui fornelli, evitando così di dover pulire sia la pentola che il fornello dopo aver fritto.

Utilizzi

cottura delle carote nella friggitrice ad aria
cottura delle carote nella friggitrice ad aria

Rispetto ad una friggitrice tradizionale avremo la possibilità di cucinare tanti altri alimenti diversi dalle fritture, come ad esempio le verdure miste, i crostacei, il pesce o addirittura torte salate e dolci.

Sicuramente è un attrezzo molto versatile, utilissimo e di una comodità unica, il tutto senza spendere cifre esagerate e senza dover occupare un grosso spazio all’interno della nostra cucina.

Con una friggitrice ad aria avremo anche la possibilità di riscaldare i cibi già cotti in precedenza che a differenza del tradizionale forno elettrico o microonde non seccherà gli alimenti, garantendone un ottimo sapore.

La friggitrice ad aria conviene?

Sicuramente come per ogni cosa ci sono dei pro e dei contro, sta ad ognuno di voi valutare i fattori più importanti e fare una scelta.

Vi racconto la mia esperienza… Inizialmente anche io ero scettico, tuttavia dopo essermi informato a dovere ho deciso di acquistare la Philips Airfryer XL HD924/9 e devo dire che sono rimasto davvero sorpreso dall’efficenza e dalla comodità.

Grazie alla tecnologia brevettata riesco a friggere, arrostire, grigliare o cuocere al forno, permettendomi di preparare qualsiasi ricetta in poco tempo.

La camera contiene fino a 1,2 kg di alimenti che equivalgono a 5 porzioni, le quali bastano e avanzano in casa nostra.

La friggitrice ad aria Philips ha un ricettario incluso che ci permette di sbizzarrirci al momento di preparare il pranzo o la cena, inoltre con lo schermo digitale e il tasto intelligente di preimpostazione è tutto molto più facile e intuitivo.

Vantaggi / Svantaggi

Vantaggi

  • Realizzazione di cibi più sani, senza l’uso di olio
  • Anche chi ha il colesterolo alto potrà ogni tanto concedersi dei fritti
  • Eviteremo la possibilità che i resti degli alimenti dentro all’olio si brucino, provocando fumi dannosi alla salute
  • Sporco praticamente inesistente, come anche i cattivi odori sparsi per la casa dopo aver fritto
  • Maggiore igiene
  • Manutenzione e pulizia dell’ettrodomestico facile e veloce
  • Non ci sarà più il rischio di un incidente domestico con l’olio bollente
  • Risparmio di un grosso quantitativo di olio
  • Versatilità di cottura

Svantaggi

  • Spazio adeguato nella cucina
  • Consumo energetico considerevole

Friggitrice ad aria vs friggitrice tradizionale, chi vince?

Questi due elettrodomestici hanno veramente poche cose in comune, infatti la friggitrice ad aria ci permette di realizzare tantissime ricette senza eccedere nei grassi contenuti nell’olio.

A mio parere la friggitrice ad aria vince 10 a 0 contro la tradizionale, tuttavia bisogna fare una considerazione legittima, infatti le fritture realizzate con quella tradizionale continueranno ad avere un sapore ben preciso, che la friggitrice ad aria non potrà raggiungere.

La conta dei vantaggi è sicuramente a favore di questo innovativo elettrodomestico ad aria, ad ogni modo sta a voi fare la scelta che prenda in considerazione i fattori più rilevanti dal vostro punto di vista.

Friggitrice ad aria vs forno ventilato, qual’è meglio?

Generalmente le friggitrici ad aria vengono spesse messe a confronto con i forni ventilati che anch’essi cuociono gli alimenti con dell’aria bollente, tuttavia ci sono varie differenze abissali.

In primo luogo le dimensioni ingombranti di un forno ventilato fanno propendere per la scelta di una friggitrice aria, la quale ha un volume più contenuto.

La pulizia della friggitrice ad aria sarà sicuramente molto più semplice e veloce rispetto ad un tradizionale forno ventilato.

All’interno della friggitrice ad aria potremo cuocere in tempi veramente rapidi qualsiasi tipo di alimento, come ad esempio le castagne.

Cottura delle castagne nella friggitrice ad aria
Cottura delle castagne nella friggitrice ad aria

Parlando di consumi, la differenza non è poi così enorme, infatti tenendo la temperatura del forno intorno ai 180° si avrà un consumo circa tra gli 800 ed i 1500 kWh, di consueguenza la friggitrice risulterà più convienente solo nel caso in cui il tempo di cottura sia relativamente breve.

La forma e la dimensione della friggitrice permetteranno agli alimenti di cuocersi più rapidamente grazie alla dimensione più compatta, inoltre la forma circolare favorisce il circolo dell’aria in modo uniforme ottenendo delle cotture perfette.

Tirando le somme, la friggitrice vince su tutti i fronti rendendola decisamente la scelta migliore rispetto ad un forno ventilato.

Come decidere quale acquistare?

Se avete seguito la guida fino a qui e vi siete decisi ad acquistare una friggitrice ad aria, vi mostrerò le principali caratteristiche da tenere in considerazione al momento dell’acquisto.

Il nostro team di esperti dopo varie prove fra numerose friggitrici ha votato per la Delonghi FH1396/1.BK Multicooker, la quale è molto più di una semplice friggitrice ad aria, permette di cuocere qualsiasi tipologia di alimento, grazie anche all’app che ha a disposizione più di 300 ricette.

Forma e dimensione

Dal momento che dovremo tenerla in cucina bisognerà valutare quale aquistare in base alla forma ed alla dimensione.

Esistono principalmente 2 tipologie di friggitrici:

friggitrice ad aria
Friggitrice verticale
  • Verticale: Questa tipologia ha una ventola che sposta l’aria dal basso verso l’alto, o viceversa.L’altezza può superare i 40 cm e gli alimenti verranno inseriti tramite un cassettino che è nella parte inferiore della macchina, di conseguenza bisognerà lasciare libera la parte anteriore del dispositivo.
  • Orizzontale: I modelli che presentano questa forma orizzontale avranno un’altezza più contenuta che difficilmente supera i 30 cm, mentre la larghezza sarà decisamente superiore, fino a 40-50 cm.
friggitrice ad aria
Friggitrice ad aria orizzontale

In queste friggitrici è presente un coperchio nella parte superiore che ci permetterà di non estrarre il cestello ma mettere direttamente il cibo dall’alto, inoltre grazie alla finestra di vetro presente in molte friggitrici avremo la possibilità di monitorare lo stato della cottura.

Temperatura massima

Prima dell’acquisto bisogna assicurarsi che la friggitrice ad aria raggiunga temperature pari a 200°, regolabili in base ai cibi da cuocere e ottenibili nell’arco massimo di 3 minuti.

Capacità del cestello

Durante la scelta del prodotto è fondamentale prendere in considerazione la capacità del cestello, optando per una determinata dimensione in base ai vostri consumi abituali.

friggitrice ad aria

Nel caso di sovraccarico del cestello avverà una cottura non uniforme, quindi bisogna fare molta attenzione quando si calcolano le porzioni da inserire nella friggitrice.

Generalmente le friggitrici più piccole hanno una capacità di circa 2 litri e sono in grado di contenere circa 600g di alimenti, rimanendo al primo posto tra le più scelte dalle famiglie italiane in quanto coprono ampiamente il fabbisogno alimentare di un nucleo familiare formato da 3 o 4 persone.

Se si volesse cuocere per più persone, bisognerebbe prendere in considerazione friggitrici ad aria con almeno una capacità di 3 litri, che possono contenere circa 800g di alimenti.

Infine esistono delle soluzioni extra large per cucine professionali o chiunque debba preparare grosse quantità di alimenti, infatti quelle con capacità di 9 litri riescono a contenere addirittura 1,2 chilogrammi di cibi.

Le friggitrici ad aria più capienti sono realizzate in modo apposito per gestire una quantità di alimenti maggiore, attraverso specifiche griglie o separatori potremo cucinare più cibi allo stesso tempo.

Interfaccia e funzioni

friggitrice ad aria
Display digitale

Le friggitrici ad aria hanno a disposizione un pannello di controllo digitale o in alcuni casi analogico.

Entrambi i pannelli sono efficaci, la scelta sta nel gusto e nelle preferenze personali, infatti, molte persone preferiscono ancora interagire con timer analogici, tuttavia la meccanica analogica sarà soggetta ad usura mentre quella digitale no.

Tra le funzioni principali troviamo la regolazione della temperatura, che può variare tra 40° e 200° in base alla tipologia di alimento che vogliamo cuocere.

Come nei forni tradizionali al termine della cottura avremo il classico segnale acustico che ci segnalerà la fine del tempo impostato con il timer, inoltre potrebbe essere presente anche l’autospegnimento.

Le migliori friggitrici ad aria sono fornite di programmi già preimpostati per varie tipologie di alimenti come dolci, fritture oppure per scongelare o scaldare degli alimenti, facilitandoci parecchio la vita.

Ricettario

Questo elettrodomestico è ancora utilizzato abbastanza poco, per cui non si trovano innumerevoli guide o ricettari, tuttavia nella immensa vastità di internet potremo informarci e trovare varie ricette in base alle nostre esigenze.

filetto di salmone cotto con una friggitrice ad aria

Si consiglia di scegliere un prodotto con all’interno un ricettario completo, per poter sfruttare al meglio le potenzialità dell’elettrodomestico.

Una friggitrice venduta con un ricettario è la 5.5L Friggitrice ad aria calda, la quale ha un ottimo rapporto qualità prezzo.

Accessori

Una cosa importante da tenere in considerazione sono gli accessori inclusi nell’acquisto.

Alcuni modelli, generalmente quelli più economici, non forniscono nessun accessorio extra, mentre altre friggitrici hanno inclusi numerosi accessori.

Quelli più comuni sono:

  • Spiedini: pratici e utili per preparare spiedini o altre pietanze allo spiedo.
  • Mestolo: per mescolare gli alimenti durante la cottura.
  • Ricettario: Spiega e consiglia varie ricette esclusive per la friggitrice ad aria, indicando i corrispettivi tempi di cottura e la temperatura.
  • Separatore: Viene utilizzato per suddividere lo spazio all’interno della friggitrice, così da poter cuocere contemporaneamente due cibi diversi.
  • Griglia o cremagliera: Ha la funzione del separatore, tuttavia differisce per il fatto che avendo degli spazi aperti consente agli aromi di mischiarsi l’uno con l’altro, creando così degli alimenti profumati e deliziosi.La cremagliera in particolare può esserer utilizzata per friggere più strati di pollo alla volta.

Peso

Spesso le friggitrici ad aria vengono progettate per essere più compatte possibile, con un design elegante e poco ingombranti, tuttavia i modelli con capacità di carico maggiore possono raggiungere un peso considerevole.

Nel caso in cui si debba spostare l’elettrodomestico ad ogni suo utilizzo, può essere una buona idea controllare il suo peso.

Conclusione

Grazie per aver letto la guida, ci auguriamo vivamente che vi sia stata utile e nel caso in cui abbiate delle domande o perplessità potete tranquillamente lasciare un commento qui sotto e nel giro di 48h vi risponderemo.

Vi consigliamo inoltre di dare un’occhiata alle nostre ricette per la friggitrice ad aria:

Crocchette di patate con parmigiano

Rose di mele e pasta sfoglia

Muffin di zucca alla lavanda

Muffin al cioccolato e peperoncino

A presto!

Please follow and like us:
error1563

Lascia un commento

RSS3k
Follow by Email2k
Facebook11k
Facebook
Twitter8k
error: Content is protected !!